Dalla progettazione, installazione, manutenzione impianti antincendio, alla sicurezza sul lavoro.
Aiutiamo le aziende a prevenire incidenti garantendo l'incolumità dei lavoratori.
Salvaguardiamo la cosa più importante: la salute delle persone.

Dalla progettazione, installazione, manutenzione impianti antincendio, alla sicurezza sul lavoro.
Aiutiamo le aziende a prevenire incidenti garantendo l'incolumità dei lavoratori.
Salvaguardiamo la cosa più importante: la salute delle persone.

Inizia un percorso di Sicurezza con Fireless, potrai rendere la tua Attività in regola con le norme del Legislatore e tutelare la salute di lavoratori, collaboratori e fornitori. Questo ti permetterà di crescere e raggiungere i tuoi obiettivi di business. Un’azienda certificata possiede un vantaggio competitivo sul mercato.

IL NOSTRO METODO FIRELESS 5 A

Abbiamo realizzato il metodo delle 5 A frutto della nostra esperienza e del nostro personale specialistico, che aiuta le aziende non solo ad essere in regola con gli obblighi di legge in merito alla sicurezza sul lavoro evitando sanzioni,  ma fornisce anche soluzioni per la tutela della salute dei lavoratori.

Acquisizione: analizziamo tutta la documentazione dopo aver fatto un sopralluogo.

Analisi dettagliata: dei luoghi di lavoro, delle attività, attrezzature, macchinari, certificazioni, mansioni del personale.

Analisi dei rischi: individuazione dei fattori di pericolo.

Analisi e valutazione dei rischi: operatività.

Azione: soluzioni su misura ai problemi riscontrati nelle fasi precedenti.

metodo5a-fireless-sicurezza-sul-lavoro

Cosa possiamo fare per te

Dai un’occhiata ai nostri prodotti:
Abiti da lavoro
Estintori
Segnaletica
Antinfortunistica

prodotti-estintori-fireless

Fireless è un Ente di Formazione Accreditato dalla Regione Lazio

Fireless Formazione aiuta le aziende e i liberi professionisti a sviluppare competenze professionali che gli permetteranno di raggiungere i loro obiettivi in merito alla Sicurezza sul Lavoro, HACCP e Patentini per muletti e carrelli elevatori.

corsi-fireless-professionisti-aziende

Domande frequenti

Le principali leggi di riferimento per gli adempimenti relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro sono:

– decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 (D.lgs. 81/08) definito anche Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Questo D.Lgs. è stato successivamente modificato ed integrato da altre leggi (L. n. 88/09; D.lgs. n. 106/09);

– accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (G.U.) n. 8 del 11 gennaio 2012 ed entrato in vigore dal 26 gennaio scorso.

– accordo Stato-Regioni 25 luglio 2012, Linee applicative.

Il Testo Unico sulla sicurezza, D.lgs. 81/2008, nell’art. 3 prescrive misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori durante il lavoro, in tutti i settori di attività privati o pubblici. La normativa si applica ogniqualvolta vi sia un Datore di Lavoro (DDL) e almeno un lavoratore di qualsiasi tipologia contrattuale, che sia o no pagato.

Tutte le aziende devono adempiere agli obblighi previsti dal D.lgs. 81/08:

– società di capitali;

– società di persone, s.n.c. o s.a.s., con due soci di cui uno è datore di lavoro e l’altro è assimilato a lavoratore;

– ditta individuale con almeno un lavoratore con qualsiasi tipologia contrattuale.

Sono escluse le imprese famigliari senza dipendenti, i lavoratori autonomi e le associazioni di volontariato.

Il datore di lavoro deve:

Nominare:

  • il RSPP
  • l’addetto al primo soccorso
  • l’addetto alla lotta antincendio
  • il medico competente

 

Produrre:

  • il documento di valutazione dei rischi
  • il manuale di autocontrollo HACCP (solo per le aziende del settore alimentare)

 

Collaborare con:

  • il responsabile dei lavoratori per la sicurezza
  • il medico competente
  • il RSPP

Informare e formare i lavoratori tramite gli appostiti corsi.

L’art. 6 “Obblighi connessi con l’esercizio dell’attività'” del D.P.R. 151/11, al comma 1 recita che “Gli enti e i privati responsabili di attività di cui all’Allegato I del presente regolamento, non soggette alla disciplina del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni, hanno l’obbligo di mantenere in stato di efficienza i sistemi, i dispositivi, le attrezzature e le altre misure di sicurezza antincendio adottate e di effettuare verifiche di controllo ed interventi di manutenzione”.

Poi al comma 2: “I controlli, le verifiche, gli interventi di manutenzione e l’informazione di cui al comma 1, devono essere annotati in un apposito registro a cura dei responsabili dell’attività’.

Tale registro deve essere mantenuto aggiornato e reso disponibile ai fini dei controlli di competenza del Comando.” L’obbligo di tenuta del registro dei controlli antincendio è sancito dal comma 2, dove si fa riferimento alle attività di cui al comma 1, ossia quelle non soggette al DLgs 81/08 (luoghi non di lavoro e pochi altri casi).

Le normative vigenti non indicano esattamente a quale altezza deve essere posizionato l’estintore, solitamente viene collocato a circa 1,5 mt da terra.

Il D.M. 10 marzo 98 – punto 5.4 – recita che “Gli estintori portatili devono essere ubicati preferibilmente lungo le vie di uscita, in prossimità delle uscite e fissati a muro. In ogni caso, l’installazione di mezzi di spegnimento di tipo manuale deve essere evidenziata con apposita segnaletica”. Il posizionamento a muro dell’estintore portatile deve essere valutato a seconda e del tipo di estintore e delle condizioni del muro. Comunque non può essere collocato a terra in quanto la norma UNI 9994 al punto 4.4 lettera h) detta al manutentore l’obbligo di verificare che” l’estintore portatile non sia collocato a pavimento”.

Le aziende che ci hanno scelto

CONTATTACI

Compila il form per richiedere un preventivo o informazioni in merito ai nostri servizi/prodotti:
Saremo lieti di rispondere prontamente ad ogni tua esigenza.