Consulenza annuale e visite mediche da parte del medico competente

Sorveglianza sanitaria per aziende di ogni settore

La sorveglianza sanitaria è l’insieme degli atti medici volto a tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori. Per questo motivo è stato reso obbligatoria la nomina di una figura competente e l’esecuzione di visite mediche periodiche.

Sei alla ricerca di un medico competente che gestisca le visite mediche per la tua azienda? Contattaci ora e scopri i vantaggi di un servizio integrato su misura per te.

A cosa serve la sorveglianza sanitaria?

L’obiettivo è quello di monitorare l’idoneità di ogni lavoratore in relazione ai rischi al quale sarà esposto durante lo svolgimento della propria attività lavorativa.

Infatti è necessario nominare un Medico Competente, esperto in medicina del lavoro che si occupa di valutare e prescrivere al lavoratore un insieme di accertamenti sanitari volti ad assicurare il suo stato di salute.

Il ruolo del medico competente nella sorveglianza sanitaria

compiti del medico competente includono una parte di visite e colloqui col lavoratore e una successiva compilazione della cartella clinica dedicata alla raccolta di tutti i dati da trasmettere annualmente all’INAIL.

Il protocollo sanitario comprende l’insieme delle visite mediche prescritte, in genere, annualmente, per accertare o garantire l’idoneità alla mansione.

Quali sono le visite mediche obbligatorie?

Di seguito l’elenco delle visite previste dalla normativa:

  • preventiva, per stabilire l’assenza di controindicazioni al lavoro cui il lavoratore è destinato e valutare l’idoneità o meno alla mansione specifica;
  • periodica, per controllare lo stato di salute del lavoratore e dare eventuale continuità di idoneità alla mansione specifica;
  • richiesta del lavoratore, qualora il medico competente la ritenga inerente ai rischi professionali o alle sue condizioni di salute;
  • cambio mansione e verifica dell’idoneità alla nuova attività;
  • cessazione del rapporto di lavoro, nei casi previsti dalla normativa;
  • visita medica per rientro a lavoro dopo 60 giorni continuativi per malattia o infortunio.

Quando è obbligatoria la sorveglianza sanitaria

La sorveglianza sanitaria è obbligatoria, nei seguenti casi:

  • chimico;
  • rumore e vibrazioni;
  • movimentazione manuale dei carichi;
  • agenti fisici pericolosi in genere (amianto, piombo, radiazioni);
  • videoterminalisti che trascorrono più di 20 ore settimanali al computer;
  • lavoro notturno, in alta quota, in ambienti confinati, lavoro su impianti ad alta tensione;
  • agenti cancerogeni e mutageni;
  • agenti biologici.

Contattaci ora e scopri i vantaggi di un servizio di sorveglianza sanitaria su misura per la tua azienda.